Menu

Conviviale con ospite Magistrato Giancarlo Caselli

8 febbraio 2018 - Archivio, Eventi
Conviviale con ospite Magistrato Giancarlo Caselli

Il magistrato Giancarlo Caselli è stato l’ospite della serata. Prima di dargli la parola il nostro Presidente ha voluto ricordare tutti gli incarichi ricoperti da Caselli: Giudice Istruttore a Torino, dove si è occupato di Brigate Rosse, Presidente della Corte d’Assise e nel 1992 Procuratore a Palermo, dopo la morte di Falcone e Borsellino, contribuendo al conseguimento di importanti risultati contro la mafia. Infine è stato Procuratore generale di Torino e poi Procuratore della Repubblica. Caselli ha esordito dicendo che la mafia di ieri non esiste, ma solo poiché, anche se sembra incredibile, in passato era prassi comune negarne completamente presenza di malavitosi all’interno della comunità.
La svolta arriva con l’articolo 416 bis c.p. che punisce l’associazione di tipo mafioso. Questo ha offerto a Falcone e Borsellino uno strumento importante. Una vera rivoluzione. Tutti devono lavorare per casi di mafia, e così si arriva al maxi processo, che fa emergere ciò che prima era stato nascosto e si scopre che la mafia non è invincibile. Caselli è stato a Palermo per 7 anni e appena arrivato venne arrestato Salvatore Riina. Oggi, però, è esplosa la’ndrangheta, che ha mostrato una capacità di colonizzare i territori dove si trovano i suoi aderenti e che dunque rappresenta la principale sfida di oggi alle istituzioni.
8 febbraio 2

8 febbraio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, scorrendo la pagina o continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, scorrendo la pagina o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi