Menu

Incontro con Francesco Profumo

2 marzo 2017 - Archivio, Eventi
Incontro con Francesco Profumo

La nostra serata del 2 marzo è stata particolarmente felice, sia per la larga partecipazione di molti amici rotariani provenienti da altri club (120 presenze) sia per il prestigio del relatore il Prof. Francesco Profumo, savonese, classe 53.
Uomo che, a qualunque impresa si sia dedicato nella sua vita, è giunto a livelli di vertice ed ha ottenuto innumerevoli premi e riconoscimenti nazionali ed internazionali. Nell’università, dapprima giovanissimo professore, poi preside di ingegneria, poi brillante ed attivissimo rettore del più prestigioso politecnico nazionale, quello di Torino, ha ottenuto numerosi titoli di professore onorario in università che vanno dall’Argentina, alla Cina, passando per altre università europee. Ha ricoperto presidenze illustri: il CNR Centro Nazionale Ricerche, l’iren, holding industriale quotata in borsa, la fondazione Bruno Kessler di Trento e due prestigiose scuole che investono sul futuro dei giovani: la Business School Escp Europe e la Scuola di alta formazione al Management di Torino ed infine la prestigiosa presidenza della Compagnia di San Paolo. Ha avuto anche una parentesi di governo del paese, quando, chiamato da Mario Monti nel governo tecnico, si prestò per il ministero dell’università e della ricerca, nel quale eccelse.
Molte le presenze in cda di primo piano, oltre a quelli già citati Telecom, Pirelli, Unicredit, Il Sole 24 ore, Fidia e centinaia le pubblicazioni scientifiche. Nel frattempo è anche riuscito a costituire una grande famiglia con la Prof.ssa Anna Bubbio ed i tre figli Costanza, Giulio e Federica.
Il nostro relatore, con toni niente affatto cattedratici, ma anzi ispirati da grande cordialità, ci ha raccontato le sue vicende professionali, intermezzandole anche con molti riferimenti personali e familiari. In particolare ricordiamo il simpatico accenno alle tre telefonate che hanno cambiato la sua vita: la prima, quando gli è stato proposto di partecipare al concorso per la cattedra universitaria, la Seconda, per la promozione a Preside della Facoltà di Ingegneria, la terza, da parte di Mario Monti, per chiedergli di entrare nel governo che stava per formare. Tutte e tre le telefonate furono contraddistinte dall’urgenza con cui veniva richiesta la risposta, consentendogli, solo nel primo caso, di confrontarsi con due figure di riferimento, suo padre e suo suocero (sen. Bubbio).
Alla serata hanno partecipato molti graditi ospiti: il Club Chieri in interclub, presieduto da Gianni Garrino, che ne è stato anche fondatore, intervenuto con tutte le cariche sociali, Segretario, Prefetto, Tesoriere (il nostro ex assistente R. Pontacolone) e tanti soci.
Inoltre delegazioni di altri quattro club: Cuorgnè, presieduto da Beppe Mussetta, con la presenza della Past Governor dell’Hinner Wheel Giuliana Bausano, il Rotary Club Setimo, presieduto da Virgilio Anselmo, il Club Torino 150, presieduto da Cinzia Cagnola e il Club Torino Lagrange, presieduto da Riccardo Ruscalla. Tanti Incoming, ai quali la nostra presidente ha formulato i più affettuosi auguri di buon lavoro per il prossimo anno rotariano: il nostro Nanni Micca, tutti quelli dei club presenti ed inoltre Lori Buttiglione del Club Torino nord est e Angelo Bay del Club Torino est. Erano presenti anche l’amica Gianna Pentenero, Assessore Regionale ed una delegazione degli amici dei Lions Duomo ed Host, anche loro, come noi, impegnati nel servire, capitanata dalla Presidente Marisa Pagetto Castello.
IMG_1525

IMG_1526

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, scorrendo la pagina o continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie, scorrendo la pagina o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi